Come Insonorizzare una Finestra? (Alcuni Metodi che Funzionano)

Come Insonorizzare una Finestra? (Alcuni Metodi che Funzionano)

Insonorizzare le finestre delle stanze dove svolgete la maggior parte delle vostre attività giornaliere, sia quelle lavorative che quelle di svago o di riposo, secondo me è un investimento a lungo termine.

La maggior parte del rumore che entra in una stanza passa attraverso le finestre e la porta, quindi avere delle finestre isolate acusticamente aiuta tanto a ridurre la quantità delle onde sonore che entrano dall’esterno.

Poi si sa che avere un ambiente tranquillo, silenzioso e senza rumori molesti e il primo passo per svolgere le nostre attività in modo sereno e senza stress, e che si traduce poi nel lungo periodo in una produttività maggiore e in un migliore riposo.

Io, ad esempio, lavoro da casa come informatico e avere un ufficio silenzioso è il primo passo per ottenere quei momenti di massima concentrazione che la mia professione mi richiede spesso.

Ci sono tanti altri esempi nella vita quotidiana dove è richiesto un ambiente isolato: possiamo citare il classico studio di registrazione casalingo, la camera dei bambini piccoli, i vari casi di insonnia, ecc.

Una delle prime cose che ho fatto quando ho iniziato ad applicare alcuni metodi e tecniche che avevo cercato per insonorizzare il mio ufficio in casa, è stata l’insonorizzazione della finestra.

In questa guida vedremo quali sono i metodi che funzionano per isolare acusticamente una finestra, sia nuova che vecchia, vedremo come applicarli e daremo anche un’occhiata su quanto ci costerebbe tutto questo.

Partiamo subito!

Indice:

E’ Possibile Bloccare la Finestra?

Cominciamo la guida con una domanda:

E’ possibile bloccare tutta la finestra?

Anche se è una soluzione brutta e non applicabile in tutti i casi, si tratta comunque di una soluzione che vi darà il risultato migliore. Bloccando del tutto la finestra avrete il massimo isolamento acustico.

Per bloccare le onde sonore serve mettere del materiale più denso possibile tra voi e la parte esterna della finestra. Più densità mettete e più isolamento otterrete.

Capisco comunque che questa soluzione non si può applicare sempre, ad esempio se la finestra vi serve per far entrare la luce e l’aria o per motivi estetici.

Se non potete bloccare la finestra, l’insonorizzazione sarà un po’ più difficile ma potete continuare ad applicare gli altri metodi in questa guida ed avere dei risultati soddisfacenti.

Molte persone alle prime armi nel campo dell’insonorizzazione, comprano i pannelli fonoassorbenti, quelli che si vedono negli studi di registrazione e che assomigliano ai cartoni delle uova. Questo succede anche per il fatto che non costano tanto.

Quei pannelli sono utili a bloccare il riverbero e l’eco dei suoni dentro la stanza, ma in questo caso non vi aiuteranno a bloccare i rumori che entrano dall’esterno.

Invece, se potete bloccare la finestra vi consiglio di usare dei semplici pannelli isolanti spessi che potete acquistare da Leroy Merlin o in qualsiasi altro negozio di bricolage e fai da te, spendendo qualche decina di euro. Vi basterà tagliare i pannelli secondo la misura della finestra facendo in modo di lasciare meno fessure possibili.

Se vedere la finestra bloccata in questo modo non vi piace, e secondo me avete ragione, potete sempre coprirla con delle tende che miglioreranno il lato estetico.

Un’altra soluzione un po’ più costosa (sopra i cento euro) ma che offre un isolamento acustico migliore, è l’uso dei pannelli isolanti acustici come questi o questi, disponibili su Amazon.

Si tratta di pannelli con capacità fonoisolanti, molto più efficaci a minimizzare i rumori che entrano nella stanza. Potete decidere di usare questi prodotti se il livello di rumore è molto alto e i pannelli semplici non sono di grande aiuto.

Usiamo Persiane Oscuranti Fatte di Materiale Spesso

Se, per qualsiasi ragione, doveste usare delle persiane oscuranti come quelle nell’immagine sotto, cercate di sceglierne alcune che siano fatte di materiale spesso.

Persiane Oscuranti

Immagine: pinterest.com

Le persiane vi aiuteranno a ridurre l’eco dentro la stanza e vi daranno anche un piccolo aiuto a bloccare i suoni provenienti da fuori.

Non saranno molto efficaci ad assorbire i suoni e minimizzare l’eco come le tende fonoassorbenti delle quali parleremo dopo, ma possono servire.

Su Amazon potete trovare delle tende persiane oscuranti come queste o queste.

Chiudiamo Tutti i Buchi

Come prossimo passo controlliamo se la finestra ha dei buchi o fessure nel suo telaio o nei bordi del vetro. Questo è molto importante in quanto anche il buco più piccolo e all’apparenza insignificante, può far passare una grande quantità di suoni.

Poi se la finestra è vecchia, avrà quasi sicuramente delle fessure da tappare, e uno dei punti dove controllare è dove il vetro viene fissato alle ante.

Nelle vecchie finestre il vetro veniva fissato come nell’immagine sotto, a parte il fatto che era un vetro singolo, non doppio come si usa spesso oggi.

Vecchia finestra a vetro singolo

Potete migliorare l’isolamento acustico della finestra applicando del silicone per vetro come questo (disponibile su Amazon) sui bordi del vetro.

Inoltre, se avete buchi nel telaio della finestra vi consiglio di usare del mastice per pareti e finestre come questo o questo (su Amazon).

Per continuare, vi consiglio di provare anche dei paraspifferi come questo o questo, o delle guarnizioni in gomma per porte e finestre come queste, tutti disponibili su Amazon.

I paraspifferi sono simili a questi che vedete nell’immagine qui sotto. Sono facili da applicare essendo strisce adesive e, oltre a servire per l’isolamento acustico, servono anche per l’isolamento termico della stanza e a proteggere le finestre se dovessero sbattere accidentalmente.

Paraspifferi insonorizzazione porta e finestra

Immagine: pinterest.com

Le soluzioni viste in questo paragrafo per chiudere le fessure della finestra vi costeranno qualche decina di euro in tutto.

E’ Possibile Sostituire la Finestra?

Questa soluzione è la più costosa, ma anche la più efficace ed esteticamente valida: sostituire la finestra con una a isolamento acustico.

Probabilmente in questo caso dovrete chiamare una ditta specializzata e il prezzo più il costo della manodopera potrà anche superare i mille euro per una finestra. Questo ovviamente dipenderà dal tipo di finestra, dal suo telaio, dal tipo di vetro e apertura, e dalla superficie.

In commercio ci sono finestre a doppio o triplo vetro, per darvi una massima insonorizzazione e che vi dureranno nel tempo.

Ovviamente anche qui dovrete stare attenti a chiudere tutti i buchi e fessure che ci potrebbero essere intorno al telaio della finestra, altrimenti il lavoro fatto sarà inutile per quanto riguarda l’insonorizzazione. Per questo potete usare il mastice e il silicone che abbiamo visto prima.

In poche parole, questa opzione vi farà spendere molto, ma avrete dei buoni risultati. A voi la scelta!

Usiamo le Tende Fonoassorbenti

Delle tende fonoassorbenti ne ho parlato in questo articolo, dove ho risposto alla domanda se funzionano veramente. Se volete approfondire, leggete l’articolo.

Qui vi posso dire che le tende fonoassorbenti funzionano. Ma ad assorbire i suoni che sono dentro la stanza, non a bloccare quelli che entrano da fuori.

Assorbendo i suoni dentro la stanza, riducono l’eco e il riverbero non facendo riflettere le onde sonore. In questo modo smorzano il suono e lo fanno “spegnere” prima, dando una sensazione di tranquillità e silenzio nella camera.

Per fare un esempio, c’è una grande differenza tra il suono che sentite quando ascoltate della musica in bagno, e il suono che percepite quando ascoltate la stessa musica dentro un armadio pieno di vestiti.

Nel primo caso il suono si riflette sulle piastrelle del bagno generando degli echi, mentre nel secondo caso le onde sonore vengono assorbite dai vestiti morbidi dentro l’armadio.

Come consiglio vi posso dire di prendere delle tende fonoassorbenti spesse, molto alte e larghe in modo da coprire una superficie più estesa possibile e per fare in modo che creino tante pieghe. Inoltre, potete anche usare più tende una sopra l’altra, per creare più densità e avere un risultato migliore.

Vi suggerirei di provare queste tende acustiche della Moondream, disponibili su Amazon:

Tenda acustica fonoassorbente Moondream

Immagine: pinterest.com

In generale, il prezzo delle tende fonoassorbenti parte da qualche decina di euro ma può anche superare i cento euro.

Per chiudere il paragrafo, ecco un video su come montare le tende che può sempre tornarvi utile:

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto alcune tecniche per insonorizzare una finestra. Ce n’è di tutti i tipi, sia metodi economici e adatti al fai da te, sia metodi più costosi.

La soluzione più efficace è l’installazione di una finestra a isolamento acustico, ma naturalmente non tutti hanno il budget o il bisogno di una finestra di questo tipo.

Quindi, secondo le vostre esigenze, potete decidere quali tra queste soluzioni applicare.

Spero che questa guida vi sia di aiuto. Se avete qualche domanda o suggerimento, fatemi sapere scrivendo un commento qui sotto.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *